Comune di Portobuffolè

Chiesa San Rocco

Chiesa San Rocco
 
san rocco
Per assistere gli abitanti del Borgo, i viandanti e i barcaioli costretti a fare la quarantena nel vicino ospedale, il Consiglio Comunale il 20 aprile 1530 deliberò la costruzione di una chiesa, questa venne dedicata a San Rocco, che veniva insistentemente invocato come protettore contro la peste e le numerose malattie infettive al tempo molto frequenti; venne anche denominata “chiesa dei barcaioli” per la vicinanza al corso d’acqua. Nel 1538 il vescovo, Mons. Vincenzo Massari consacrò la nuova chiesa elevandola al rango di Parrocchia.
L’edificio lungo i secoli subì numerose modifiche; attualmente si presenta con un’unica navata e tre altari. L’altare maggiore, in pietra dura, con una bellissima statua della  “Madonna della seggiola” risalente al 1524: ha un volto soavemente materno, porta orecchini (strano caso) e tiene sulle ginocchia il Bambino. Vi è anche un’Ultima Cena a grandezza quasi naturale. Su due piccole nicchie a destra e a sinistra, statue lignee di San Sebastiano, San Valentino e San Rocco. Vi è anche unaTela rappresentante San Francesco con ritratto di Mastro Filippo, istitutore della Mansioneria (1394).
 
Sopra la porta di entrata si legge: ”Questo tempio, dedicato a Maria Assunta, che la fede dei padri eresse nel secolo XIV, e per ingiuria del tempo rovinato, la pietà dei nipoti, con denaro pubblico completò nel 1907”.