Comune di Portobuffolè

Vincenzo Contratti


Durante la Prima Guerra Mondiale il Prà dei Gai, naturale bacino del Livenza, diventò   campo di aviazione austriaca. Preso di mira quasi quotidianamente dagli aerei italiani.

In una di queste operazioni, a pochi giorni dalla liberazione, 28 ottobre 1918, il tenente pilota Vincenzo Contratti, torinese di nascita, mentre inseguiva il nemico in rotta venne colpito e precipitò nei pressi di Ghirano. Raccolto da mani pietose, fu ricoverato nell’ospedale di Portobuffolè dove morì poco dopo. Una certa Emma Battistella con l’aiuto di alcune profughe triestine, compose la salma.
Le spoglie dell’eroico giovane riposano nel cimitero locale. Sulla tomba è stato scritto:

 
 

qui
VINCENZO CONTRATTI fu LUIGI
di anni 25
Tenente Pilota
della Serenissima
colpito da piombo micidiale
il 28 ottobre 1918
mentre arditamente dal cielo
inseguiva il nemico in rotta
attende
l’Angelo della Resurrezione