Comune di Portobuffolè

MOSTRA LA LEGGEREZZA DELL'ESSERE: Grazia Zuccolotto - CASA GAIA DAL 9 SETTEMBRE AL 29 OTTOBRE

Pubblicata il 31/08/2017
Dal 09/09/2017 al 29/10/2017

MOSTRA LA LEGGEREZZA DELL'ESSERE - Grazia Zuccolotto
a cura di Giuseppe Caracò 

INAUGURAZIONE sabato 9 settembre 2017 ore 18.00, presso il Museo di Casa Gaia


Con la mostra La Leggerezza dell'Essere si inaugura la stagione autunnale del Museo di Casa Gaia.
La pittura di Grazia Zuccolotto descrive ironicamente sensazioni, emozioni ed atteggiamenti comuni a tutti, ma visti e proposti con la sottile ironia che la frenesia quotidiana e il momento storico attuale ci portano molto spesso a dimenticare. 
Le sue satire sono pertinenti ed esplicative ma in forma bonaria e costruttiva, d'altro canto satira è l'anagramma di risata, ci avevate mai pensato?
Ella visiona un aspetto comune e ne scava l'interno alla ricerca della vera faccia delle sensazioni, cerca lettura nel senza parole, corre a cavallo di una nuvola proiettata sempre al sole, compone versi alla poesia del conoscere, dell'amare e...del rispettare, nel contempo crea una nuova evoluzione di linguaggio spontaneo ed immediato, dove immagini più parole diventano una sorta di slang universale, e il suo lavoro si fa letteratura disegnata.
Le Madonne, sono parte delle opere presenti nella mostra, provocatorie ed altezzose, sono un aspetto atipico, quasi dissacrante degli standars riconosciuti alla mistica figura, ma sono tali solo perchè insoliti. Non c'è blasfemia alcuna. In realtà la pittrice smitizza gli stereotipi e cerca in Maria la donna e tutto ciò che di femminile in una donna si riconosce. I capelli rossi, un velo di trucco, le unghie dipinte, le vesti meno castigate e un pò più patrizie non vogliono offendere ma indurre a meditare. Troppo spesso accettiamo schemi preconfezionati che indolentemente seguiamo per non sforzarci a leggervi dentro timorosi del dubbio. Maria, la prescelta dal Signore, la madre del Salvatore era una donna ebraica figlia del suo tempo e, all'epoca, in tutte le tribù le donne si dipingevano le unghie, ma il pensarlo di Maria disturba la nostra sensibilità.


La mostra rimarrà aperta dal 9 settembre al 29 ottobre 2017.

INFO
Associazione Culturale Dotmob 
eventi@dotmob.it 
+39 335 680 2082
 
Ufficio Turistico Portobuffolè
0422 850742

Facebook Google+ Twitter