Comune di Portobuffolè

L’ IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)
 

Dal 1° gennaio 2014 è in vigore l’imposta unica comunale (IUC) che si compone dell’imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.
La disciplina della IUC è contenuta nella legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di Stabilità per l’anno 2014) 

 
IMU e TASI – anno 2017
 
Per l’anno d’imposta 2017 sono confermate tutte le novità introdotte dal 1° gennaio 2016:

Tipo immobile Categoria catastale IMU TASI
Possessore 70%
Utilizzatore 30%
Abitazione principale e relative pertinenze ammesse + abitazioni principali equiparate per legge e per regolamento, escluse categorie A/1, A/8 e A/9 da A2 a A7, A11 e pertinenze C2, C6 e C7 NO
Esenti per legge per il possessore
NO
Esenti per legge per sia il possessore che l’utilizzatore
Abitazioni principali di lusso e relative pertinenze classificate nelle categorie A1, A8 e A9 A1, A8, A9 e pertinenze C2, C6 e C7 SI
Dovuta dal possessore
4,0 per mille
con detrazione € 200,00
SI
Dovuta sia dal possessore che dall’utilizzatore
2,0 per mille
con detrazione € 126,00
Abitazioni concesse in comodato a genitori o figli che le utilizzano come abitazione principale, escluse categorie A1, A8 e A9.
Se sono rispettate le condizioni previste dalla legge, la base imponibile è ridotta del 50%
da A2 a A7, A11 e pertinenze C2, C6 e C7 SI
Dovuta dal possessore
7,6 per mille
SI
Dovuta solo dal possessore
1,0 per mille
Immobili diversi dalle abitazioni principali:
  • Affittate o concesse in uso o in comodato a non residenti
  • pertinenze eccedenti quelle ammesse
Per gli immobili locati con contratto concordato ex L. 431/1998 riduzione dell’imposta IMU e TASI del 25%
da A1 a A9 e A11
C2, C6 e C7
SI
Dovuta dal possessore
7,6 per mille
SI
Dovuta sia dal possessore che dall’utilizzatore
1,0 per mille
Immobili diversi dalle abitazioni principali:
  • Abitazioni a disposizione, vuote, non utilizzate
  • pertinenze eccedenti quelle ammesse
da A1 a A9 e A11
C2, C6 e C7
SI
Dovuta dal possessore
8,6 per mille
SI
Dovuta solo dal possessore
1,0 per mille
Uffici e studi privati
Negozi e botteghe
Laboratori per arti e mestieri
Capannoni industriali, commerciali e a destinazione speciale, alberghi e pensioni, istituti di credito e assicurazione
Immobili utilizzati dal possessore per attività d’impresa, locati con contratto registrato, concessi in leasing
A10
C1
C3 e C4
da D1 a D8
SI
Dovuta dal possessore
7,6 per mille
SI
Dovuta sia dal possessore che dall’utilizzatore
1,0 per mille
Uffici e studi privati
Negozi e botteghe
Laboratori per arti e mestieri
Capannoni industriali, commerciali e a destinazione speciale, alberghi e pensioni, istituti di credito e assicurazione
Immobili tenuti a disposizione, sfitti, non utilizzati
A10
C1
C3 e C4
da D1 a D8
SI
Dovuta dal possessore
8,6 per mille
SI
Dovuta dal possessore
1,0 per mille
“Beni merce”: fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita non locati tutte NO
Esenti per legge
SI
Dovuta solo dal possessore
1,0 per mille
Fabbricati rurali strumentali all’attività agricola D10 o con annotazione di ruralità NO
Esenti per legge
SI
Dovuta solo dal possessore
1,0 per mille
Terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti ed IAP iscritti nella previdenza agricola ------ NO
Esenti per legge dal 01.01.2016
NO
Esenti per legge
Terreni agricoli posseduti da soggetti diversi da quelli di cui al punto precedente ------ SI
Dovuta dal possessore
7,6 per mille
NO
Esenti per legge
Aree edificabili ------- SI
Dovuta dal possessore
8,6 per mille
SI
Dovuta solo dal possessore
1,0 per mille

 

Importo minimo

I versamenti non devono essere eseguiti quando l’imposta complessivamente dovuta per l’anno (acconto e saldo) è inferiore a € 2,00

 

Informazioni e consulenza

Al fine di agevolare il corretto adempimento i contribuenti possono rivolgersi all’Ufficio Tributi nei consueti orari di ricevimento del pubblico per ottenere informazioni e consulenze.

Tel:  0422 850020               Fax:   0422 850267
PEC: protocollo.comune.portobuffole.tv@pecveneto.it

L’ufficio tributi si trova al 1° piano del Palazzo comunale
Orario per il Pubblico:
Mattino:                MARTEDI' E GIOVEDI'       ore      10.00-12.30
Pomeriggio:          LUNEDI’                              ore     17.00-18.30